Quali sono i trucchi per velocizzare la navigazione in internet

L’era digitale non conosce ostacoli, salvo a volte … troppo traffico in rete che rallenta la navigazione o reti carenti, operatori di telefonia scadenti, oppure un dispositivo e un modem insufficienti. Se hai una configurazione modem Fastweb non dovresti avere alcun problema sia per la qualità del modem che del gestore di telefonia; tuttavia può capitare di subire dei rallentamenti, magari dovuti anche al browser o a siti particolarmente pesanti da caricare, soprattutto quelli ricchi di contenuti multimediali e streaming. Per superare queste difficoltà e viaggiare spediti su internet bastano pochi semplici accorgimenti, sfruttando ciò che mette a disposizione la rete stessa e Google in particolare

I servizi Google per navigare veloci

Uno dei modi per ovviare ai rallentamenti nella navigazione è la scelta del browser, tra questi Google Chrome offre un’ampia gamma di servizi e piccoli trucchi che – anche inconsapevolmente – attiviamo per facilitare la navigazione, a cominciare dal velocizzare le ricerche.

Infatti, Google mette a disposizione degli utenti, per default, lo strumento che si chiama Google Instant, una funzione di suggerimento dei termini di ricerca che mostra i risultati mentre già stiamo digitando le parole chiave nel campo di ricerca: la funzione consente di risparmiare tempo nel digitare per esteso le parole, ma allo stesso tempo rallenta le prestazioni del computer soprattutto se la connessione internet ha basse prestazioni. È possibile disattivare questa opzione:

  • dalla pagina Google si clicca sul pulsante con l’icona dell’ingranaggio in alto a destra;
  • si seleziona la voce Impostazioni di ricerca;
  • nella sezione Previsioni Instant selezionare l’opzione “Non mostrare mai i risultati di Instant”;
  • premere Salva per confermare la scelta e OK per uscire.

Con questo semplice deflag, si guadagna in velocità di navigazione.

Quali sono gli altri servizi Google per velocizzare la navigazione internet

Youtube è una dei canali video più consultati in assoluto, ma spesso il caricamento dei video risulta pesante o a scatti, compromettendo la visualizzazione. Se si è disposti a rinunciare alla visione in HD, ma poter vedere un video tutto d’un fiato, è sufficiente ricorrere a YouTube Feather, la versione Beta del tubo: digitando l’url “youtube.com/feather_beta” e aderendo alla versione, si possono vedere i video in qualità 240p, attivando la funzione “cambia qualità” dalla barra degli strumenti. A volte può comparire il messaggio YouTube che avvisa che la versione Beta potrebbe non funzionare su tutti i video.

La logica del ridimensionamento della qualità, si può applicare anche alla visualizzazione delle immagini e alle animazioni. Quando si ricercano le immagini, Google consente di visualizzare i risultati anche al solo passaggio del mouse sulla foto con link e altre informazioni: tutti questi dati appesantiscono la navigazione, ma è possibile togliere anche questa funzione di default per ridurre il servizio alla versione base, semplificata, essenziale e leggera. Una soluzione adatta alle connessioni lente.

Un altro stratagemma per accelerare la navigazione è “camuffare” il PC da smartphone in due modi:

  • attivare la versione “mobile” su PC inserendo l’url “google.com/gwt/n”. Nella pagina che si apre si digita l’indirizzo del sito da visitare e si preme il pulsante “Vai”, in questo modo si visualizza il sito con la grafica ridotta e immagini più piccole.
  • Camuffare il browser. Questa tecnica è più idonea a chi ama metter mani sui settaggi: ci si posiziona sulla pagina web del sito da visitare, con il tasto destro del mouse di clicca sulla pagina e compare la finestra in cui selezionare la voce “Ispeziona elemento”; qui si apre la console degli sviluppatori e cliccando sul tasto in basso a destra, selezioniamo “Settings” e poi User Agent, qui si spunta l’opzione Ovveride User Agent e selezioniamo iPhone iOS o Android. Assicurarsi che non sia abilitata l’opzione Override Device metrics. Infine chiudere la console. Si potrà navigare alla stessa velocità di uno smartphone.

Chi non vuole rinunciare in nessun modo alla qualità delle immagini e agli strumenti Google, un ulteriore modo per velocizzare la connessione è l’utilizzo dei server DNS messi a disposizione dai motori di ricerca stessi. Google, per esempio, mette a disposizione dei server DNS pubblici in grado di offrire buone prestazioni e risolvere i problemi legati agli indirizzi IP. Per configurare il PC con questi indirizzi occorre fare i seguenti passaggi:

  • Aprire il Centro Connessioni di Rete e Condivisione del proprio PC;
  • Selezionare Visualizza Stato delle connessioni di rete (accanto alla voce Connessione alla rete Locale LAN);
  • Cliccare su Proprietà;
  • Nell’elenco delle componenti aprire (doppio clic) il Protocollo Internet versione 4 (TCP/IPv4);
  • Nella sezione in basso che si apre, selezionare Utilizza i seguenti Indirizzi Server DNS;
  • Impostare 8.8.8.8 come Server DNS preferito e 8.8.4.4. come serve DNS alternativo.
  • Per i protocolli TCP/IPv6 inserire come Server DNS preferito il numero seguente: 2001:4860:4860::8888 e come server alternativo: 2001:4860:4860::8844.
  • Al termine, chiudere tutte le finestre con “OK”.

L’impiego dei Server DNS Google garantisce una spinta qualitativa alla velocità di connessione e navigazione